La ruota che gira … troppo spesso dalla parte sbagliata.

Bene bene.
Voglio ricordarmi la bella giornata di mercoledì. Barbara alla fine è venuta da noi,  lei è splendida dal vivo così come lo è sempre stata su internet, il figlio è proprio un principino, bello bello bello. Alla fine ha conquistato pure Ilaria che i maschi lei li odia.

Siamo state insieme e abbiamo chiacchierato come se dal vivo ci fossimo viste già millemila volte. Sono stata veramente bene,  anzi, mi è dispiaciuto vederli andare via. Alla fine poi siamo state talmente prese che non ci siamo fatte nemmeno una foto insieme o una ai bambini che giocavano.  Nulla. Peccato.
Ho portato Ilaria dalla pediatra sfidando il vento ghiacciato e niente, tutto bene. In 4 mesi ha preso altri 2 cm.
Frafra nemmeno un pochino di temperatura.
Maria serena.
Insomma. A parte il mal di stomaco mio, credo causato da ansia e stress, qualche linetta di temperatura a fine serata (sempre io) e una gran stanchezza, devo veramente dire che è stata una bellissima giornata.
E infatti ho avuto paura per giovedì. Che scotto avrei dovuto pagare?
E infatti la giornata è iniziata subito per il meglio.
Le bambine avevano la festa patronale della scuola, quindi li alle 9,15 per preparare il coro per la messa, e alla fine del teatrino rinfresco nella scuola. Potevo dormire di più. Avevo pure levato la sveglia.
Alle 5,23 mi sveglia una zanzara.
No. 
Vi prego.
Ditemi che di buon 11 febbraio io non sono l’unica a passare l’alba a cercare una zanzara. Altrimenti mi suicido. Ovviamente NON ho trovato la disgraziata e ho cercato di difendermi come potevo con lenzuolo e coperte (solita tattica del solo naso fuori dal lenzuolo ed io modello mummia). Niente. Quella ha cercato di entrarmi nel naso. Alla fine ho semplicemente rinunciato a dormire.
Porto le bambine a scuola, coro/messa/festa. Tutto ok.

image

Ilaria va in ristorante dal padre di Lavinia per pranzare li e rimanere a giocare al parco.

image

Maria invece torna a casa con Alessia che si trattiene a mangiare da noi. Fin qui tutto bene.
Dopo pranzo lavoro un pochino per l’ordine della Yves Rocher. Mi sento con Gloriana,  poi con Paola. Si chiacchiera di lavoro e di capelli. Tutto ok.
Il mio mal di stomaco persiste.
Ilaria rientra felice.
Alessia torna a casa.
Spoglio Ilaria per farle una bella doccia e … rush cutaneo su gambe, braccia e parte del busto. Puntini rossi tantissimi. Chiama la pediatra. Secondo lei semplice orticaria. Probabilmente processionaria, sentenzia il medico di casa (Frafra). Qualsiasi cosa sia Ilaria venerdì rimane a casa, ovvio.
Andata via l’amica, Maria si mette a fare i compiti. Tragedia per un problema, crisi isterica, e scoppio di febbre alta. Siamo messi bene. Anche Maria venerdì a casa.
Il mio mal di stomaco non accenna a passare, e noto anche un dolore che cresce a braccia, gambe e schiena.
Venerdi mattina non posso quasi alzarmi dal letto. Dolori anche alle mani. Io e Fra stiamo messi malaccio. Doloranti da morire. Di sicuro ci siamo beccati l’influenza. Anche se io non me la ricordavo così dolorosa. Venerdi gli impegni vengono cancellati.
Eccoci ad oggi. Io non riesco praticamente a muovermi. Qualsiasi cosa mi provoca delle fitte atroci ai muscoli e alle articolazioni. Non ho febbre, ma perché a me sale veramente raramente, ma questo non vuol dire che stia meglio,  anzi, mi venisse la febbre, almeno sfogherei l’influenza.
Frafra invece ha anche la febbre.
Morale della favola?
Domani niente ristorante (eh si che avevamo la scusa per uscire), e se non ci si riprende in fretta vedo in bilico anche l’ennesimo appuntamento con Darietta mia martedì.
Lo sapevo che per una giornata decente si sarebbe scatenata l’apocalisse. 

Annunci

3 thoughts on “La ruota che gira … troppo spesso dalla parte sbagliata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...