Dipendenze.

Mah, nessuno potrebbe capirmi,  lo so, ma sono dipendente dalle cose più inutili. Ieri entro da Mondadori e quasi mi viene un infarto. A parte la serie di Girjuss sulla quale,  letteralmente, stavo ogni volta che la vedo, ho notato delle nuove chincaglierie, tazze, penne, scatolette. Ho dovuto spostare a forza il mio corpo in sovrappeso dal mobiletto dell’esposizione.

image

image

image

Inutile dire che le voglio, immensamente, più di altra cosa. Si è creata in me una nuova dipendenza.  Di Gorjuss preferisco nemmeno parlarne. Ho desiderato il suo organizer per un sacco di tempo ma non l’ho mai trovato da nessuna parte.

image

Ho notato poi ieri un’iniziativa simpatica,  che non so se sia limitata al circuito Mondadori, ma ieri al centro Auchan era pubblicizzata. In pratica da Mondadori si trova un espositore dove si possono attaccare dei post It con su scritta una frase con l’ashtag “ioleggoperché”. Sopra le frasi di chi legge o di chi, semplicemente, entrava nella libreria. Alcune erano profonde, altre erano esilaranti. La più bella era questa:

image

Da piegarsi. Ce n’erano anche di serie e alcune erano scritte in italiano orribile

image

image

image

image

Comunque, iniziativa simpatica. Ieri poi ho preso una calla favolosa. È costata 10 euro ma ne valeva la pena!

image

Per ora chiudo qui. Mi butto sotto le coperte che ho addosso un raffreddore terribile  ( come tutto quest’inverno d’altronde). Bah, microbi,  germi, batteri, virus. Mi abbandoneranno mai???

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...