Rediviva…

Ma ciao, di nuovo qui, dopo qualche mese. Sono accadute diverse cose in questi ultimi mesi.

Il primo avvenimento degno di nota è stato il battesimo di Ilaria Diana, quel buon 20 febbraio 🙂 Il tempo ci è stato amico e la giornata, da piovosa che sarebbe dovuta essere, è trascorsa sotto un sole tiepido e con delle temperature che andavano leggermente oltre la media stagionale 😉 E’ andato quindi tutto bene per fortuna. Il tutto ci è anche sembrato abbastanza riuscito, le cibarie erano buone, la torta ottima e la bambina è stata buona tutto il tempo, Maria ha giocato con gli invitati e ho anche avuto la fortuna di avere con me mia cugina con Sara, mia sorella con Nicola e mia madre, ovviamente. Per quanto mi riguarda battezzarla o meno non cambiava la cosa, anche perché io sto pensando di sbattezzarmi e di beccarmi una bella scomunica in questo modo, ma visto che anche Maria è stata battezzata, beh, allora è stato fatto. Poi sai, dovendola mandare anche nella stessa scuola di Mari…

L’umore di questo mesi è stato un alternarsi di alti e bassi, dovuti a sonno e a stanchezza accumulata. Il nervosismo è stato a mille, e lo è tutt’ora. Come al solito poi il lavoro non và, quindi la tensione arriva a livelli di densità tali che la si potrebbe addirittura tagliare con un coltello tanto è palpabile. Ma vabbé, si dice di continuare ad andare avanti giusto? Facciamolo… Il 28 di Maggio poi la tragedia. In un incidente stradale muore Giulietta, la sorella di Silvia. Un dolore enorme, una ragazzina di soli 18 anni che ho visto praticamente nascere. Mi ricordo come fosse ieri quando andammo con mamma a trovare Lilly, con quel fagottino di pochi giorni nella culla. Mi ricordo che dormiva beatamente. Spero solo che la sua dipartita sia stata indolore, che non si sia accorta di nulla, che nell’animo abbia conservato quella beatitudine che me l’ha fatta amare a prima vista. Non esser potuta andare al suo funerale, non averle potuto dare un ultimo bacio mi ha spezzato il cuore. E’ strano come ci si aspetti la morte dei vecchi senza mai pensare che sono molto di più i giovani a morire, per un motivo o per un altro. Quando infatti è morta zia Maria, la nonnina della via dove sono cresciuta, c’è stato ovviamente il dispiacere, ma comunque seguito dalla sicurezza che, anche se la morte è brutta per tutti, morire oltre gli ottanta è un buon traguardo di vita. Non vorrei cadere nella solita scena drammatica che riguarda mio padre, ma se ci fosse arrivato lui lo avrei salutato con il cuore meno pieno di amarezza.

Proprio il 28 di Maggio Maria ha preso il suo diploma della scuola materna 🙂 è stata una giornatona, purtroppo rovinata come al solito quasi alla fine, ma per fortuna il pianto della maestra, i bambini emozionati, le foto che Chiara ha fatto scorrere e che ritraevano i bambini dal primo anno al terzo e che ci hanno fatte piangere tutte, si sono attaccati talmente tanto al mio cuore e alla mia mente, che non riesco comunque ad averne un ricordo spiacevole, e tanto basta.

Ilaria sembra che si sia un pochino ripresa, è ormai da un pò di tempo che non si ammala, giusto qualche lieve raffreddore che rientra subito. Era ora, ha passato un inverno bruttissimo povera cucciola, e anche se ho avuto tantissime volte la voglia di strozzarla, a saperla malata mi si stringeva il cuore. E poi a dire il vero la bambina è vero che è un pochettino troppo viziata, ma ha un sorriso bellissimo, e credo che anche se si farà un pochettino più di fatica, verrà su bene come Maria. Anche se poi a pensarci bene Maria ultimamente è diventata strafottente e un pochino troppo linguacciuta per i miei gusti. Mah, a volte però penso che sia la mia stanchezza a farmi vedere le cose un pochino più grandi di quello che sono.

Alla fine che dovrei dire di questi ultimi mesi? Devo veramente tirare una somma? Onestamente preferirei di no, perché poi dovrei farlo? Per abbattermi se le cose dovessero essere più negative che positive? A volte far finta di niente serve per evitare il suicidio dei sogni che abbiamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...