Cosa è accaduto in questi mesi?

Beh, devo dire onestamente che avevo una mezza intenzione di aggiornare il mio space già prima di cambiare piattaforma, quindi credo che sia doveroso farlo anche adesso che mi sono trovata catapultata in un modo di fare blog completamente differente da quello che conoscevo, ma che in fin dei conti mi piace (in effetti windows molte possibilità non le dava, qui è tutto un pochettino più libero…).    

Dunque, mi pare fossi rimasta a quanto fosse bella la mia vita insieme al mio grande amore e alla mia bambina, la mia Maria, che avevo dovuto  lasciare causa marito psicopatico e violento, la mia Maria che non avevo potuto abbracciare per più di un mese di seguito e che mi faceva piangere al telefono perché era arrabbiata con me e non mi voleva parlare, perché me n’ero andata 😦 Ha sofferto della sindrome dell’abbandono povera la mia bambina, ma non sa quanto anche io sia stata male per la distanza che c’era tra noi… Ma vabbè, con il mio trasferimento a Roma tutto si è risolto, sia la distanza con la mia bambina, sia la distanza con il mio amore, e con Francesco già sapevo allora di aver finalmente trovato l’amore con la A maiuscola.

Le cose per tutti sono notevolmente migliorate, come se stessimo aspettando di poterci finalmente trovare e vivere insieme.

Ho notato mia figlia cambiare giorno dopo giorno, riacquistando finalmente quella sicurezza che la mia lontananza le aveva tolto, godendo finalmente del calore di una famiglia normale composta da madre-padre-figlia. Vedere Maria che prendeva confidenza con una figura paterna che non conosceva mi ha emozionato, sentirla chiamare Francesco “papà” credo sia stata una delle cose migliori degli ultimi anni. La mia piccola Maria voleva un papà, ed io non solo ho trovato l’amore della mia vita, ma le ho trovato anche un papà perfetto. Ci sono giorni, ancora oggi, che mi soffermo a guardarli giocare, o mi fermo ad ascoltare mentre Francesco le spiega le cose, ed è un’emozione che non smette mai di esserci. Guardo Maria negli occhi e capisco che ama il suo papà, quello che lei ha scelto come tale, non quello imposto da uno stupidissimo e tristissimo legame di sangue.

Quest’ultimo invece adesso telefona al cellulare a settimane alterne per parlare con Maria, si è ricordato di avere una figlia, o magari glielo ha ricordato solo il fatto che gli voglio togliere la potestà genitoriale tramite il tribunale dei minori. Credo che il suo interesse nei confronti della bambina sia solo un fatto egoistico, non vuole che io gli tolga un qualcosa che crede essere suo di diritto. Spero che il giudice del tribunale dei minori valuti attentamente cosa è meglio per la bambina e decida di escluderlo dalla sua vita.

Maria dal canto suo ha vuto qualche momento di difficoltà, combattuta dalla curiosità verso un padre che non c’è mai stato e la diffidenza verso una persona nei confronti della quale prova delle sensazioni spiacevoli. Ci parla al telefono, ma lo tiene fuori da ogni vissuto familiare, non gli racconta nulla, si limita alla scuola, ed anche li non entra in troppi particolari. Capirai poi quanto possa stimolarla un dialogo con una persona che parla a monosillabi e che da 7 mesi a questa parte le fa sempre le stesse domande (” i triangoli li stai facendo a scuola?”) Ma vabbè, con Francesco abbiamo deciso di lasciarla libera di decidere sul come comportarsi con lui, senza che si trovi a sentirsi obbligata a dire o non dire qualcosa perchè noi glielo imponiamo, non sarebbe fruttuoso per nessuno.

Una cosa bellissima però è accaduta in questi lunghi mesi di mia assenza, e trovo giusto parlarne visto che è, al pari della nascita di Maria, l’evento più significativo della mia vita: la nascita della sorellina di Maria!

Ebbene si, ho provato la gioia di diventare madre per la seconda volta. Una bellissima bambina, che risponde al nome di Ilaria Diana Celli (ovviamente dopo la divinità cristiana poteva mancare la divinità pagana?). La bambina è bellissima, davvero, è nata il 20 Luglio alle 06,24 del mattino con taglio cesareo d’urgenza… maledetti, se solo ci ripenso mi viene l’ansia e la tachicardia! Parlerò del mio parto in un altra occasione 😛     Ad oggi Ilaria ha 3 mesi e mezza e questa mattina l’abbiamo portata dalla pediatra per fare la visita di controllo del terzo mese, beh  pesa 5,8 kg ed è lunga 62 cm. Per la pediatra un peso da bimba di 4 mesi e mezzo per un’altezza di bimba da 5 mesi, mica male eh? Credo che per ora possa bastare, mi aggiornerò nei giorni seguenti 😉

Ops, dimenticavo, per chi non ricordasse il mio indirizzo live mail è questo :

http://cid-0c222ccf09ace34c.profile.live.com/

Ovviamente solo i miei contatti lo possono giriottare a piacimento 🙂


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...