Un venerdì sera in solitudine

Ed eccomi qui,
a piangere la mia solita solitudine,
nessuno in linea per me questa notte, ne amici ne conoscenti, ne persone alle quali voglio comunque bene.
La situazione pesa anche di più perchè con me nn c’è la mia bambina.
Tutti fuori, magari Daniela è andata a ballare, magari Antonella e Manuel a cantare, io invece sono sola, nella mia casa,
dalla quale nn voglio uscire anche se potrei farlo.
La discoteca ormai nn è più per me, nn mi piacciono più gli ambienti chiassosi e caotici,
mi è stato proposto da nuovi amici del posto di lavoro,ma nn ho accettato, ho preferito la calma e la tranquillità
di queste 4 mura, all’interno delle quali stò cercando di ricostruire una nuova vita migliore per me e per la bambina.
Oggi avrei potuto fare e dire tante cose, ma come al solito, rimango sempre un pò ferma a guardare
come si evolgono le varie situazioni, e ripetendomi sempre che, nn appena ci sarà qualcosa anche per me, arriverà senza forzare la mano, da solo, come è giusto che debba essere,così per tutto e per tutti.
Accentua la mia solitudine la mancanza di quelle persone che inevitabilmente sono entrate
nella mia vita, partecipi di dolori e disgrazie, e sempre pronti con una parola di conforto e coraggio,
a darmi la spinta per andare avanti.
Mi mancano loro, mi mancano le persone che sono in ferie con i rispettivi nn fidanzati e che
è capitato mi facessero compagnia anche fino alle 6 del mattino riscaldandomi un pò il cuore, anzi,riscaldandomelo tanto.
Mi manca un abbraccio, mi manca un bacio, mi mancano 2 occhi che mi guardano mentre li scruto con curiosità e interesse,
mentre li registro nel mio cervellino matto, mi mancano quei volti e lineamenti, vecchi e nuovi, che immancabilmente mi sono familiari, mi mancano le voci delle persone, dei miei amici, dei miei parenti, di qualcuno in particolare che con la voce riesce a fare tutto, proprio tutto.
Io sono qui, un pò bloccata dalla situazioni, un pò bloccata dalla solitudine, eppure sarebbe così facile, varcare quella porta e trovare un mondo nuovo…
Ma forse ancora nn è il momento, forse ancora nn posso, forse ancora nn voglio.
Segui il cuore è sempre stato il mio motto,
io l’ho sempre fatto, ma l’ultima volta nn è andata mica bene come credevo!
Proverò a seguirlo ancora, ma se mi renderò conto che la direzione è di nuovo sbagliata, allora con me il mio cuore avrà chiuso per sempre.
Annunci

One thought on “Un venerdì sera in solitudine

  1. Ciao Tay,ti scrivo due parole che spero possano arrivarti nonostante la nostra lontananza.
    Un nuovo inizio non è facile.Ma questo gia lo sai.
    Quando sono partita le mie notti erano tutte di pianti in solitudine,nonostante non avessi una bambina da riabbracciare,nè una famiglia che mi rimpiangeva,questa citta\’ grande e caotica mi faceva sentire piccolissima..inutile,mi faceva sentire nessuno.
    Dopo i grandiosi problemi legati al lavoro,se tu ben ricordi io venni nel nord italia con un lavoro piu\’ che sicuro e invece mi ritrovai disoccupata,visto che il corso di due mesi gratuito in azienda non lo potevo fare,ospite in una casa di amici che per quanto mi volessero bene,non potevano tenermi a lungo e con pochissimi soldi.
    Poi iniziai al bar..e tutto quello che pensavo era a mio padre e a quanto avesse ragione sulla sua figlia fallita..partita dalla sardegna per fare la cameriera o pegiio ancora..Non facevo che disperarmi e rimpiangevo tutto…i miei amici,i miei familiari..persino i miei non amici..avevo un disperato bisogno di sentire un contatto e non facevo che chiamarvi…a te ,a Jex ,a simo e bas..sentivo tutti presi dalle proprie vite e tutti tanto distanti da me.Volevo la mamma,volevo qualcuno che mi tenesse stretta per un istante…ti ricordo che col vermone è finita dopo appena 5 giorni…percio\’ avevo piu\’ seghe mentali io di chiunque al mondo.Ma per te è diverso…sei con tua cugina,che ti adora e che ti sarà accanto come e piu\’ di una sorella..forse perchè te lo meriti,perchè quello che ti da tu sei in grado di ripagarlo,ed è uno scambio equo.Non sei sola,puoi sempre contare su di lei e sui suoi amici per ricominciare pian piano.Mi piacerebbe poter essere sempre con te ma non sarebbe possibile nemmeno se vivessimo nella stessa citta\’,visto che io lavoro e sono spesso fuori..pero\’ ti sono vicina col cuore e spero che tu senta che anche se sono lontana puoi sempre rivolgerti a me per qualunque cosa.Mandami le foto nuove di firenze e mi raccomando,quando ti raggiunge maria anche le sue!!Un bacio e buona fortuna..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...