Rieccomi

E alla fine rieccomi qui!
Strano come a volte ci si senta veramente soli…
Mi guardo indietro nella mia vita e mi accorgo che avrei potuto fare le cose in modo completamente differente!
In effetti è triste.
Negli ultimi 3 anni sono accadute tante cose, ci sono stati dei momenti felici, questo si, ma mi accorgo anche che i momenti tristi che ho vissuto mi hanno lasciato delle ferite talmente profonde che me le trascinerò dietro per tutto il resto della mia vita!
Insomma…avevo trovato l’uomo che secondo me era PERFETTO, un uomo che aveva sofferto e che per forza allora doveva apprezzare i momenti felici ed importanti…invece il tempo, 5 anni per l’esattezza, mi hanno dimostrato che certe esperienze nella vita di una persona, incidono talmete tanto nel suo modo di vivere che tornare ad una vita normale risulta praticamente impossibile, eppure io ci ho creduto, tanto da essermelo sposato ed aver messo nelle sue mani la vita mia e della nostra fantastica bambina…invece sono stata l’unica a crederci e ad impegnarmi in modo che tutto andasse bene, ed alla fine dalla sconfitta ne esci talmente stanca e schifata che anche alzarti la mattina diventa un’impresa epica…
Cavolo, è stato un inferno fatto di bugie, liti, cose rotte in casa e botte…tanti episodi di violenza che quasi mi riesce difficile credere che siano realmente accaduti, l’unica cosa della quale sono contenta è che non sia mai riuscito a piegarmi, nn sia mai riuscito a torcere un capello al mio carattere forte e deciso, nemmeno quando aveva il sopravvento su di me, nemmeno quando la paura di lui mi obbligava a dormire nella camera da letto, che doveva essere il nostro nido d’amore, chiusa a chiave e con un coltello da cucina sotto il cuscino, decisa a farlo fuori se solo avesse tentato di entrare, nemmeno quando si è tagliato le vene del polso con una lametta di fronta a miei occhi, credendo che un tale gesto mi avrebbe distrutta…ed in effetti ho sentito la mia mente vacillare per qualche secondo…ricordo il sangue che schizzava fuori da quelle vene recise come se lo avessi ancora davanti, ma la mia paura è stata quella di cambiare, di diventare cattiva come lui, perchè per un attimo ho pensato di chuderlo a chiave dentro il bagno e di lasciarlo li a morire dissanguato senza muovere un dito…per fortuna invece io nn sono mai stata come lui, nn lo sono adesso e nn lo sarò mai, anche se anni fà ho pensato che potessimo avere in comune tante cose.
Sono passati esattamente 6 mesi e mezzo da quando in risposta alle mie preghiere lui è stato finalmente arrestato ed io ho avuto la possibilità di tornare con la mia Maria a casa di mia madre e di iniziare a fare le cose legalmente in modo che lui ci lasci in pace, eppure vivo ancora con la paura che durante la notte lui possa entrare in questa casa e fare del male a me, e questa volta magari anche alla bambina e alla mia famiglia.Incubi, soprattutto, dove me lo trovo improvvisamente di fronte con quella sua faccia bellissima ma con quegli occhi che sputano fuori la sua profonda cattiveria e pazzia furente e incurabile.
Passerà, sicuramente, ci vorrà altro tempo, magari anche un bel pò, ma alla fine credo anche io di avere diritto ad una fetta di felicità, magari non di quelle farcite con un mucchio di panna e di fragole succose sopra, ma sicuramente dolce.
Se il mio caro papà fosse ancora in vita forse molte cose le avremmo evitate, ma 3 donne sole, in preda al dolore per aver perso quello che ritenevano il pilastro della famiglia ne fanno di cose stupide!
Ok Ok Ok
per oggi basta…
Tiziana
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...