Lacrime e sangue

IMG_9798.jpeg
Essere madre non sempre ha punti di riferimento, perché ogni esperienza, purtroppo, è diversa dalle altre…

Fare i genitori è uno sporco lavoro, io l’ho sempre sostenuto.

Questo lo dico senza dimenticare ogni singolo momento di felicità passato con i pargoli ovvio, i momenti delle risate, delle coccole, degli abbracci.

Poi però capita che arriva il momento in cui crescono. Non ce ne rendiamo conto subito, comincia piano piano verso la quinta elementare, pensiamo sia il classico “scatto di crescita” così lo chiamiamo, e poi ci si ritrova semi inguaiati  verso le seconda tera media per patire le pene dell’inferno verso i 14 anni…

Continua a leggere “Lacrime e sangue”

Featured post

Quando arrivi in ritardo di 6 mesi… Il mio benvenuto al 2020 salvato nelle bozze…

L’ho trovato tra le bozze di un blog che ho lasciato andare, di un diario di bordo che avrei dovuto tenere più attivamente, ma che mi ha trovata scostante, come in tutto quello che mi prometto di fare 😛

Lo pubblico anche se con un ritardo assurdo, perché questo 2020 è iniziato male, è continuato peggio, e ancora non so cosa mi riserveranno i suoi ultimi 7 mesi di esistenza.

Per parecchie cose chiederei il rimborso e passerei direttamente al 2021, per altre invece… penso che tutto vada vissuto, che tutto sia utile, in qualche modo, anche se non lo capiamo subito.

E quindi ecco quello che scrivevo il 31 dicembre del 2019 …

Continua a leggere “Quando arrivi in ritardo di 6 mesi… Il mio benvenuto al 2020 salvato nelle bozze…”

Featured post

Quello che succede se…

Siccome avevo detto che per queste vacanze avrei voluto tenere un specie di diario, eccomi qui ad aggiornarlo, che in un diario si sa, si scrive delle cose belle e anche delle cose, non necessariamente brutte, ma meno belle.

C’è una cosa che mi è sempre piaciuta da quando ho raggiunto l’età della ragione, o meglio da quando i miei genitori mi hanno permesso di assaggiarle: le cozze.

Bah, le cozze, nemmeno fossero una cosa che non si può mangiare. Allora specifico: le cozze CRUDE. Continua a leggere “Quello che succede se…”

Senza senso…

Di solito in vacanza ci si diverte e si va avanti senza troppi pensieri.

Tranne ieri.

Ieri nella chat di classe delle medie è arrivato un messaggio che ha ghiacciato il sangue a me e anche agli altri genitori.

Un ragazzo di 14 anni è morto così, senza un apparente motivo. Un malore, e la madre non ha nemmeno fatto in tempo ad andarlo a prendere. La sua vita si è spezzata.

Un compagno di Maria, un esame di terza media appena passato, una vita di fronte a lui, tante scelte da fare, luoghi da vedere, amici da incontrare e baci da dare. Continua a leggere “Senza senso…”

Partenze

Primo giorno di “vacanza”.

Sveglia alle 8, ultimi ritocchi ad una casa che lasciamo, come le altre volte, quasi immacolata e che speriamo che soli 5 giorni di presenza incontrollata non distruggano tutto come al solito 😐

Solita partenza da casa con i coglioni girati come da prassi oramai consolidata in anni e anni di partenze, porte che sbattono, urla e denti che si digrignano. Perfetto, le nostre vacanze stanno iniziando di merda come ogni altro anno, questo significa che peggio non potranno andare, o a volte anche si, ma partiamo con un minimo di ottimismo 😛 Continua a leggere “Partenze”

Fine anno scolastico

Ed eccoci arrivati al periodo più stancante di tutto un anno.

La fine della scuola e delle varie attività extra scolastiche 🤪

Nel giro di circa 10 giorni ci si trova completamente sommersi da impegni. Gare, recite, cori, rappresentazioni teatrali, feste della famiglia, pizzate di fine anno e, dulcis in fundo, quest’anno abbiamo anche il BALLO di fine anno, che voi penserete sia chissà quale cagata, e invece no, è proprio una cosa seria all’americana, con tanto di fiori, foto, abito per il ballo, parrucchiere, accompagnatore in macchina (la limousine magari la evitiamo) e tutto il resto. Continua a leggere “Fine anno scolastico”

Blog su WordPress.com.

Su ↑